sabato 24 ottobre 2009

Todo Tango - Meri Lao

Meri Lao racconta il tango. E' un arcobaleno, questo testo.
C'è linguistica, fonologia, cultura, tradizione, origini, riti, storia, accenni di canzoni, personaggi, spartiti, poesie, fotografie, fumetti, poster. La storia del tango viene raccontata senza arzigogoli da scrittore, in modo lineare, dall' inizio ai giorni nostri.
Dall'emigrazione di fine Ottocento, alle madri di Plaza de Mayo, da Gardel alle odierne scuole di tango. Dal Rio de La Plata, a Parigi. Dallo spagnolo, dall' argentino, dal lunfardo parente stretto del genovese, piemontese, lombardo. Costumi, personalità. Meri Lao dipinge e caratterizza il percorso storico di questa danza immortale. Un saggio storico, culturale veramente di pregio perchè ricco. Abbraccia e racconta i valori del tango. Sfata il mito di maschilismo, racconta l'incontro, la condivisione. Cita battute ("Perchè il tango si balla in piedi quando è sesso allo stato puro?"). L' importanza delle donne nel tango: l'avreste mai detto?

Le differenze fra i ballerini a seconda di chi porta il cappello. L' emozione, l'attaccamento alle radici, al proprio passato. Una carrellata di persone che hanno fatto la storia di un Paese ed hanno condizionato quella di molti altri. La profondità della penetrazione del tango nel mondo descritta con poche parole: nello spelling mondiale di aeronautica, marittima ecc... la lettera T viene resa con " T di Tango". Tre minuti e mezzo. Tre minuti e mezzo, un mondo, l'intimità, l'abbandono vero della donna all'uomo, della creatività, del rispetto, della percezione. Consiglio questo libro per lo spaccato che dà sull'Argentina, lo consiglio amanti di buona saggistica, lo consiglio agli hispano-cultural-letterati e curiosi.

Consiglio "Todo tango" di Meri Lao a chi balla tango, a chi è titubante. Lo consiglio a tutti coloro che desiderano imparare qualcosa di nuovo. O capire una parte delle nostre stesse radici. L'Italia e L'Argentina sono legate.

2 messages:

  1. Brava, mi è piaciuto questo post. Non ballo e men che meno ballo il tango, ma mi piace leggere di danza. Forse un giorno farò la fine di Richard Gere in "Shall we dance?" Ciao.

    RispondiElimina
  2. Occhi di NotteOct 26, 2009 02:57 AM

    Mai dire mai. :-) La danza chiama quando è il momento...

    RispondiElimina