lunedì 23 novembre 2009

Flussi e riflussi di pensieri. Virginia Woolf

Stanotte leggevo la mia Virginia (per chi non mi conoscesse mi sto riferendo a Virginia Woolf). Leggevo "Una stanza tutta per sé". Ogni donna (in special modo ogni scrittrice o aspirante tale) dovrebbe conoscere questo testo e averlo letto almeno una volta, essersi soffermata almeno una volta sulle sue pagine. Lo sto divorando. 

lunedì 16 novembre 2009

"Il Mostro Mite - perchè l'Occidente non va a sinistra, di Raffaele Simone

Il Mostro Mite - perchè l'Occidente non va a sinistra di Raffaele Simone. Il Mostro Mite, o la Neodestra, o quel qualcosa, quell'entità moderna, che congloba in sè innovazioni, pregi e difetti e che impera un pò in tutte le latitudini e longitudini, anche se in modo diversificato. E la sinistra, o quel che ne rimane del concetto, dell'ideologia, dei valori, dei corpus a essa guardanti.
E' un saggio che tratta i cambiamenti e gli scogli su cui si è sfaldata la zattera della sinistra, gli incroci in cui il Gran Carrozzone ha perso le ruote e i figuranti.

giovedì 12 novembre 2009

Easy Company

"In una delle sue ultime lettere, il sergente Mike Ranney ha scritto: "Ripensando ai giorni della COmpagnia Easy, faccio tesoro di un'osservazione che ho fatto a mio nipote quando mi ha chiesto:"Nonno, eri un eroe in guerra?" "No" gli ho risposto "ma ho servito in una compagnia di eroi".
Stephen E. Ambrose "Band of brothers"


"Sino alla fine del mondo
questo giorno non passerà senza che
vengano menzionati i nostri nomi,
di noi banda di fratelli"

WIlliam Shakespaere,
ENRICO V, atto IV,
scena IIII

martedì 10 novembre 2009

Scriverefotografare - Roma 2010. Dal sogno al concorso letterario.


La mia vita è cambiata da quando ho iniziato a prendere il coraggio a quattro mani e scrivere. E' cambiato l'approccio, la fiducia. E' cresciuto il senso di responsabilità verso i miei sogni, anche se ancor oggi mi trovo a guardarli spaesata e dubbiosa sul "come" realizzarli. Cerco di darmi speranza, senza affidarmi all'illusione di un Eden infantile. Stasera concluderò un racconto che invierò ad un concorso letterario sito in Roma.

domenica 8 novembre 2009

Oriana Fallaci. Perchè la amo.

Amo oriana Fallaci. Non come mito, non come strumento. La amo nei valori che veicola con i suoi libri, con la grande letteratura che è stata in grado di creare, portando il suo essere reporter a un salto di qualità. Non esiste una donna giornalista che abbia la sua stessa forza di penna, di idee, di sentimenti, di valori e di "ovarios". Oriana Fallaci andrebbe studiata nelle scuole, al pari degli altri classici italiani.

venerdì 6 novembre 2009

"Il testimone del fuoco" - Linda Schierse Leonard

Avrò modo di parlare nuovamente di questo libro. Lascio una riflessione che ho letto stanotte, che mi pare calzante con il periodo che stiamo vivendo un pç tutti, con i discorsi sulla speranza, sui valori, sul senso che già stavamo facendo, seguendo il filo dei vari libri che fino ad ora ho proposto.

"La mancanza di Dio significa che nessun dio riunisce più intorno a sé (...),
regolando così la storia del mondo e il soggiorno dell'uomo in esso.
E tuttavia essa è il presagio di qualche cosa di ancora più sinistro.
Non solo gli dei e il dio sono scomparsi, ma si è estinta la radiosità
divina nella storia del mondo. Il tempo della notte del mondo è un tempo povero
perché s'impoverisce sempre di più.
E' diventato talmente povero che non riesce a riconoscere la mancanza di Dio
come una mancanza".
"Questo è l'Abisso: l'abisso non solo dell'anima individuale, ma anche dell'anima
del mondo nel suo morboso declino storico, e non ci accorgiamo
neppure d'esserci caduti.
In qeusto contesto la negazione sperimentata dal singolo dipendente
è un microcosmo della negazione sperimentata dalla nostra epoca di dipendenza.
"

martedì 3 novembre 2009

Un varco nel ghetto. Donna e Donne - III edizione

Oggi non parlerò di libri composti da altri scrittori ma di una mia conquista fresca fresca di giornata.
Mi è stata da poco comunicata una bellissima notizia: ho vinto il concorso letterario "Donna e Donne" III edizione, indetto dalla casa editrice EdiGiò.
Il tema era legato al mondo delle donne ed io ho partecipato con un racconto incentrato sul "dopo" una violenza sessuale.