martedì 7 dicembre 2010

Albero Letterario di Natale: la mia decorazione.

La prima decorazione dell'Albero letterario di Natale la voglio mettere io. E' una decorazione che ha 4 anni ed è stata creata da un artigiano dell'anima. 
Mi emoziona ogni volta che la leggo. 
E' una lettera d'amore indirizzata alla Vita, a sé stesso e al futuro, quello stesso destino che di li a pochi attimi avrebbe incrociato i nostri passi.
Da questa speciale decorazione è nato un collegamento fra il mio cuore e quello dell'artigiano che finemente l'ha plasmata. Un amore che dura da allora. Non riesco a pensare a null'altro, in questo momento, se non alla lettera di quest'uomo. 
Quattro anni fa il Natale, per me, ha iniziato a significare amore, coppia, intimità, vicinanza, pensieri speciali, messaggi letterari d'amore.
A voi le sue parole e la colonna sonora su cui abbiamo danzato il nostro amore, agli inizi.


Ogni tanto mi pervade un po’ di tristezza.
Ed è per me.
Per me che sono solo
Per me che devo fare tanta strada
Per me che scelgo persone per cui soffrire
Per me che non sono sempre in contatto con la realtà
Per me che mi stordisco in tanti modi
Per me che vorrei essere forte e devo lottare per esserlo
Per me che mi ostino a voler essere perfetto a tutti i costi
Per me che sto abbandonando questo stato e spero di diventare un giorno una farfalla dalla crisalide che sono
E per me e basta
Per quello che sarò
Per quello che sono stato
E sono felice e sarò felice
Per quello che sono stato
Per quello che sarò
Per le persone che ho vicino e per quelle che ci saranno
Per me, che vedrò in faccia la realtà sempre di più, per quanto brutta essa sia o per quanto meravigliosa essa sia
Per me, per la mia fantasia che mi farà volare via
Per me, per quello che ho dentro che mi porterà doni stupendi
E per me
E basta
Per me che saprò stordirmi e riprendermi
Per me che saprò essere quello che sono
Per me che so lottare, vincere, piangere, accettare le sconfitte e ridere
Ed ancora solo per me
Per la felicità… per me che sto compiendo un opera alchimistica, che farò condensare la materia nera, me ne libererò e diventerò materia bianca, fino ad essere solamente materia rossa e compiere la mia opera alchemica.
Porterò con me la mia tristezza, perché mi aiuti ad essere felice. Porterò con me il mio dolore perché mi ricordi quanto è bello ridere ed essere felice.
Porterò con me la sofferenza perché in tanti momenti mi aiuterà a gioire.
Tutto questo mi aiuta ad apprezzare la vita..
Perché è bello alzarsi la mattina e poter respirare, camminare e fare.
Perché incontro persone straordinarie che per qualche oscuro motivo mi donano dei frammenti della loro vita.
Perché sto imparando a trovare me stesso,
perché sto imparando a dire di no a quello che non voglio,
perché dalla mia fragilità troverò la mia forza,
perché sto scoprendo che mi posso amare
e perché è così e basta.
Un respiro profondo, un sorriso e via……
Lanciato di nuovo nella vita, con le gambe forti, gli occhi aperti ed attenti, il cuore e la mente spalancati ad accogliere il mondo… ma solo quello che voglio che ci sia
Un salto, una lunghissima corsa verso l’ignoto…………..
Felice di essere così.


7 messages:

  1. enricaDec 7, 2010 02:39 AM
    Bella questa poesia e bello il tuo amore...
    Adoro Cirque du Soleil che penso sia un'espressione di altissima arte a 360°.
    RispondiElimina
  2. ElweDec 7, 2010 03:14 AM
    mi sono commosso molto.
    Davvero.
    L.
    RispondiElimina
  3. Occhi di NotteDec 7, 2010 04:00 AM
    @Enrica: Condivido e aggiungo che mi piacerebbe tantissimo vederli dal vivo, in tour! Sei mai stata?

    @Elwe: un abbraccio
    RispondiElimina
  4. BertDec 7, 2010 10:00 AM
    penso di essere arrivato più o meno a metà. Significa che adesso arriva la parte migliore?
    RispondiElimina
  5. Occhi di NotteDec 7, 2010 11:28 AM
    Non lo puoi scoprire, visto che hai interrotto prima. :-)
    RispondiElimina
  6. BertDec 7, 2010 12:27 PM
    ma non intendevo con la lettura... intendevo proprio io. Ho letto tutto (ma proprio tutto)
    RispondiElimina
  7. Occhi di NotteDec 8, 2010 10:16 AM
    Sono curiosa di sapere come andrà l'altra metà dell'esperienza, allora!
    RispondiElimina