lunedì 25 luglio 2011

Populis Create e Wikio Experts: il mio lavoro online

Populis Create e Wikio Experts mi hanno confermato la possibilità di scrivere sulle loro piattaforme di articoli on-demand (su richiesta). Due lavori, due retribuzioni mensili, due occasioni per conoscere un altro aspetto della scrittura online e degli strumenti pratici della comunicazione digitale, del SEO e degli Adsense.

Populis Create è un brand e una media company online che coinvolge 500 siti di proprietà, tra cui anche Blogosfere.  Calza a pennello con le mie necessità e con il master in comunicazione digitale che seguo. 
Faccio parte del gruppo da troppo poco tempo per poter condividere con voi una valutazione completa dell'offerta di lavoro, del mezzo, dell'azienda e delle prospettive reali.  Posso darvi delle notizie-base su questo strumento, come iscriversi, quanto si guadagna, quali margini di crescita. Avevo avviato le richieste per Blogosfera, ma sono stata confermata in Populis. (Potrei anche essermi dimenticata di aver inviato anche a loro la mia richiesta di lavoro: ho mandato così tanti curriculum che fatico a ricordare il nome di ogni singola azienda contattata!).

Iscriversi al sito ed entrare a far parte della squadra è semplice: bisogna compilare il normale form, dare le proprie credenziali, attendere la conferma, completare la registrazione e iniziare a scrivere. Vengono forniti degli elenchi di parole chiave ed argomenti, accompagnati dal prezzo di tale articolo (5,00€). Una volta scelto l'oggetto si redigere il testo. Accanto ai box dedicati al titolo, all'introduzione (abstract) e al corpo dell'articolo ci sono le informazioni basilari per scrivere seguendo le minime regole SEO (per es. : ripetizione delle parole chiave in tutte e tre le parti dell'articolo). Una volta pronto, l'articolo passa alla redazione, che lo correggerà, approverà e pubblicherà. 
Il guadagno è immediato, secondo quanto scritto nelle informazioni sul sito. Ve lo saprò dire.

Wikio Experts è molto simile a Populis, con la differenza che permette una crescita professionale e di guadagni diversa. La fase di richiesta e registrazione è pressoché identica. Si parte da articoli al prezzo  di 2 euro fino ai 4 € per raggiungere i 20,00€ ad articolo con il tempo e in base al numero di scritti in una specifica categoria di argomenti. Nei conteggi vengono inclusi anche gli Adsense e le affiliazioni. Si possono prenotare degli articoli il cui valore raggiunge fino ai 10,00€ una volta raggiunto il quorum base di post.
La differenza, rispetto a Populis Create, è che Wikio ti permette di scrivere articoli liberi e articoli su richiesta, su moltissimi argomenti a tua scelta e le relative sottocategorie. I guadagni sono, inizialmente, bassi, ma i pagamenti iniziano a partire dal raggiungimento dei 10,00€. Entrambi questo digital media company sfruttano PayPal per i pagamenti. Wikio stima i conteggi a fine mese. 

Insieme, queste due esperienze possono significare uno stipendio variabile ogni mese. La parte variabile dipende da quanto scrivo, dalle affiliazioni e dagli Adsense in Wikio. La responsabilità dello stipendio è mia in buona parte. Quello che mi spinge a sentirmi bene in questa forma (momentanea?) di lavoro free lance è che ho iniziato a lavorare nel mio campo, nella forma professionale che preferisco (web content), collegando al mio avatar questo blog. Due sono i siti in cui scrivo e due sono le entrate che possono concorrere nel creare una base mensile di retribuzione. Non riesco ancora a realizzare che ho la possibilità di essere pagata per gli articoli che scrivo: è talmente una cosa extraterrestre che mi pare incredibile. Attendo ancora le risposte della rivista cartacea a cui ho inviato un pezzo sulla dieta dell'uva. Che altro dire? Stay tuned!

35 messages:

  1. dandelion67Jul 25, 2011 04:21 AM
    ...che gran donna...un raggio di Sole per Te...
    Dandelìon
    RispondiElimina
  2. Carolina VenturiniJul 25, 2011 04:22 AM
    Non sono un toro per niente... :-) Vorrei offrirti un bel pranzo. Accettalo virtualmente, se puoi. :-)
    RispondiElimina
  3. sulsecondobinarioJul 25, 2011 05:00 AM
    Anche io scrivo per wikio...comunque brava!!!ne farai di strada...
    RispondiElimina
  4. Carolina VenturiniJul 25, 2011 05:12 AM
    Ciao collega! Come ti trovi in questo ambiente? Hai soddisfazioni?
    RispondiElimina
  5. RoryJul 25, 2011 06:57 AM
    Beh, un grosso in bocca al lupo! :-)
    RispondiElimina
  6. Carolina VenturiniJul 25, 2011 06:58 AM
    Come si suol dire.. crepi il lupo! Ciao ROry: come stai? Come stanno andando queste vacanze?
    RispondiElimina
  7. RoryJul 25, 2011 07:04 AM
    Più rilassanti di quanto pensassi! :-)
    Ora sono di nuovo a Roma ma venerdì me ne parto per il Salento. Spero che anche tu riesca a farti una piccola vacanza, tra i mille impegni! :-)
    Un abbraccio!
    RispondiElimina
  8. Carolina VenturiniJul 25, 2011 07:06 AM
    Giovedì parto, vado un mese a casa in FVG. La cosa bella è che mi posso portar dietro sia il lavoro, sia lo studio, sia i progetti. :-) Leggo nel tuo blog che stai cercando di fare diversi cambiamenti anche tu... mi fa piacere.
    RispondiElimina
  9. RoryJul 25, 2011 07:09 AM
    Ci sto provando e spero di riuscirci ora che sono un pò più tranquilla. Sto anche cercando "di crearmi" un lavoro anch'io...vedremo... :-)
    Bello potersi portare dietro il lavoro...:-)
    Sono davvero contenta per te! Ti leggo sempre anche se non commento molto. :-)
    RispondiElimina
  10. Carolina VenturiniJul 25, 2011 07:14 AM
    Se posso esserti d'aiuto in qualche modo... non esitare a contattarmi!
    RispondiElimina
  11. RoryJul 25, 2011 07:18 AM
    Grazie mille!! :-)
    Buone vacanze! :-)
    RispondiElimina
  12. wiskaJul 25, 2011 08:26 AM
    Come vedi, le nubi pian piano si diradano, sono davvero felice per te, congratulazioni!
    RispondiElimina
  13. bocchigliero oltre......Jul 25, 2011 08:26 AM
    Auguri infiniti, leggo, tra le righe,che sei felice e questa condivisione è un gesto encomiabile
    Piero
    RispondiElimina
  14. Carolina VenturiniJul 25, 2011 08:39 AM
    @Wiska: le nubi si stanno diradando perché lo voglio e perché cerco, continuamente, di migliorare la mia vita.

    @Bocchigliero: Si, sono felice e ho molte aspettative per quest'avventura. Mi auguro andrà tutto bene e mi auguro di non essermi eccessivamente illusa.
    RispondiElimina
  15. letJul 25, 2011 09:08 AM
    Complimenti: un'altra bella notizia! Vedrai che tutto andrà bene;-)
    RispondiElimina
  16. Emanuele SeccoJul 25, 2011 09:18 AM
    Però... sembra interessante! Proverò a informarmi :-)

    E.
    RispondiElimina
  17. Chiaraluce LittledreamerJul 25, 2011 09:39 AM
    Ciao Carolina! Che bello leggere il tuo post e scoprire che abbiamo molto in comune! Scrivo anche io per le due piattaforme di cui hai parlato e, fino ad ora, mi trovo molto bene! E' un sogno che si realizza quello di essere pagati per quello che amiamo fare di più: scrivere! E da stasera mi sento meno aliena perché so che altre ragazze ci credono tanto quanto me! Buon lavoro!!!
    RispondiElimina
  18. GeillisJul 25, 2011 11:55 AM
    Sono riuscita a risolvere i miei problemi con i certificati web, ora sono di nuovo in circolazione! Ti auguro buone vacanze, anche se con tutto il lavoro dietro, un abbraccio
    RispondiElimina
  19. KylieJul 25, 2011 01:44 PM
    Devi fare molti articoli per guadagnare. Dovrai impegnarti molto. Io prendo circa 25-30 euro lordi a parere in materia di lavoro e ce ne vogliono molti per racimolare una discreta somma.
    Prendi spunto dai blog, ci sono idee speciali.

    Bacio
    RispondiElimina
  20. wiskaJul 25, 2011 03:32 PM
    Ovvio Carolina, senza vento le nubi non vanno da nessuna parte, anzi si addensano minacciose.
    Un saluto affettuoso
    RispondiElimina
  21. Carolina VenturiniJul 26, 2011 12:11 AM
    @Kylie: Con quale dei due lavori? Lo so: dovrò scrivere molto con Wikio, prima di avere ipotesi di guadagno davvero interessanti. Ma fra niente e qualcosa..in questo momento della mia vita, nel bel mezzo di tante attese di risposto, anche quel poco mi va bene.
    RispondiElimina
  22. Carolina VenturiniJul 26, 2011 12:11 AM
    @Gellis: Bentornata, sei sempre la benvenuta in questo blog.
    RispondiElimina
  23. Carolina VenturiniJul 26, 2011 12:13 AM
    @Chiaraluce: condivido il tuo entusiasmo e spero di trovarmi molto bene anche io.

    @Let: grazie di cuore.

    @Emanuele: dai un'occhiata... magari ti potrebbe interessare..
    RispondiElimina
  24. ElyJul 26, 2011 07:34 AM
    Evvai, sono curiosissima di leggerti!
    RispondiElimina
  25. Vele IvyJul 26, 2011 12:30 PM
    Ma che bello! Questi canali interessano molto anche me :-)
    Però devo ancora fare un po' di strada, nel senso che non so niente del linguaggio SEO. Devo documentarmi, tu hai qualche lettura o manuale da consigliarmi?
    Sono molto curiosa di sapere il tuo parere riguardo a queste collaborazioni. Bravissima e grazie del servizio che dai a noi "blog scrittori"!
    RispondiElimina
  26. Carolina VenturiniJul 27, 2011 07:47 AM
    @Vele Ivy: Questi siti sono perfetti per chi inizia a muovere i primi passi nel mondo del SEO (ed io sono fra questi). Ti vengono fornite le indicazioni mano a mano che scrivi e che compili le aree dell'articolo, quindi impari attraverso gli errori e la pratica quotidiana.
    penso che in un momento di crisi come quello che siamo vivendo.. ogni informazione utile in più su dei lavori retribuiti può essere importante.
    Se lo avessi saputo prima o se qualcuno mi avessi avvisata prima dell'esistenza di questi due siti mi ci sarei fiondata molto prima.
    Forse.. fiondata no... ma sicuramente avrei inviato prima il curriculum, anche solo per provare e per non negarmi nessuna strada.
    RispondiElimina
  27. ExodusJul 27, 2011 09:58 AM
    Ciao,

    i migliori auguri per la tua nuova attività, spero possa assicurarti qualcosa di solido, stabile su cui lavorare.

    Se posso fare una considerazione "letteraria" vedo però nel mondo della scrittura lo stesso problema che vedo nel resto del mondo in generale, quello "ricco" intendo: c'è troppo di tutto. C'è un mondo povero e affamato di cibo, pensieri, letture, prospettive, ed uno ricco in cui chi vuole, anche se si esprime, non viene gratificato. E non so proprio che soluzione possa esserci, in nessuno dei due.

    Già adesso, non riuscirò mai a leggere tutti i libri, interessantissimi, che ho a casa. Se mi fermo qui sarò soddisfatto comunque. Ora, perché scrive un giovane scrittore? Per se stesso, certo, ma non per essere remunerato a questo punto. E se si comprano solo libri nuovi? Sarà un peccato, forse milioni di libri splendidi che verranno dimenticati. Nel settore letterario, come in ogni altro settore, è stato toccato il limite di capacità di assorbimento umano. adesso se si pubblica è merito del marketing, del nome, della capacità di lanciare un prodotto, dell'aderenza alla realtà immediata, non del talento tout-court: ci sono troppi talenti che non vivono di scrittura. E non so che rimedio possa esserci. D'altronde anche i grandi artisti rinascimentali vivevano di elegie di potenti, e non di quello che avrebbero voluto dire, scrivere, disegnare e scolpire e basta.

    Magari dovremmo scrivere in cinese e sperare che questo popolo diventi abbastanza ricco da darsi alla scrittura. O forse dovrebbe esserci semplicemente un mondo diverso. Vero è che l'italiano legge pochissimo ed è generalmente convinto di essere un Pico della Mirandola dalle letture forbite. Avrà letto sì ma al Liceo, poi vive di rendita. E se tutti leggono, chi ripaga il lavoro degli sceneggiatori della TV, costumisti, cameraman, truccatori, tutto, anche loro hanno diritto a vivere, anche loro lavorano.

    E i traduttori, questi distruttori del mercato locale, quante speranze ha l'italico fantasioso di belle speranze quando un libro di Stephen King viene venduto a cinque euro meno il 30% di sconto? Se non fosse per le tasche pubbliche il settore editoriale crollerebbe come un castello di carta, e i quattro soldi che danno alla manovalanza sparirebbero anche quelli.

    Come disse Mao Tse Tung che in fatto di potere e di gestione del sentimento pubblico la sapeva lunga: "L'arte per l'arte, l'arte al di sopra delle classi, l'arte al di fuori della politica e indipendente da essa in realtà non esiste". In effetti se questo non è applicabile alla vena poetica allo scrivere per lo scrivere, all'interno di un meccanismo di sussistenza economica tramite la scrittura, queste parole sono importanti. In molti paesi, se ci sono troppi medici, l'accesso alla facoltà viene bloccato. Se si rinuncia a farlo, lo squilibrio diventa così grave da creare un classe di guaritori che deve curare sé stessa dal problema della pancia vuota. La scrittura è lo stesso, anzi peggio. Scrivere per guadagnare dovrebbe essere disciplinato come attività economica, si dovrebbe consigliare, indirizzare, sconsigliare, proibire l'accesso. Non nel senso di limitare le attitudini, anche perché è impossibile, ma per non creare un ambiente di schiavi con prezzi al ribasso e gente che sfrutta allegramente questa massa operante. Un po' quello che succede in tutti i campi insomma. Diceva Simenon che "scrivere è una vocazione all'infelicità". Ma lui era straricco. Scrivere senza essere pagati è anche peggio.

    Cmq ciao e in bocca al lupo, anche in mezzo alle crisi più nere si aprono nuove opportunità, spero tu possa coglierle, ciao!!!
    RispondiElimina
  28. Rita BaccaroJul 27, 2011 11:47 PM
    Certo, conosco queste ed altre realtà e cosa significa scrivere articoli per 2 euro... in pratica pagano solo in esperienza che maturi!! Hai grande entusiasmo e questa carica positiva ti porterà lontano. Sai che occorrono sacrifici ed impegno continuo e costante...
    brava!
    RispondiElimina
  29. Yuki aka PrismaJul 28, 2011 01:32 AM
    In bocca al lupo!!!
    RispondiElimina
  30. dudeAug 1, 2011 08:05 AM
    Per trasparenza e ragioni etiche devo comunicare che lavoro in Wikio Experts , ma non ti scrivo per ragioni legate alla nostra community.
    Cercavo info in rete e mi sono imbattuto nel tuo articolo, ti auguro davvero di imparare il possibile dal nostro team e di perfezionarti sempre di più ;)
    Complimenti per il blog
    RispondiElimina
  31. PalleQuadreSep 20, 2011 11:38 PM
    Salve
    Anche io scrivevo per wikio experts (che ormai ha chiuso) e sono stato accettato su populis create.
    Il problema è che non trovo uno straccio di articolo da giorni, è normale?
    Qualcuno sa darmi qualche informazione?

    Grazie
    RispondiElimina
  32. Carolina VenturiniSep 20, 2011 11:41 PM
    Wikio Experts era un sito ridicolo con la voglia di frode alla base. Anche il passaggio ad Overblog è stato illusorio per chi ci lavorava: hanno tolto ogni fisso, lasciando la gente a scrivere come una dannata nella speranza di guadagnar micro centesimi..

    per quanto riguarda Populis succede anche a me: sono un paio di giorni che trovo solo test oppure nulla. Temo dobbiamo aspettare. Ho la sensazione che stiano cambiando linea editoriale o proposte di articoli e, forse, questo implica anche un momento di stallo nella possibilità di prenotare gli articoli.
    RispondiElimina
  33. PalleQuadreSep 21, 2011 06:44 AM
    Poco fa sono riuscito a trovarne alcuni.
    Mi ha un pò spiazzato: non ci sono grosse indicazioni sul testo da scrivere e mi chiedo se ho azzeccato l'argomento.
    Comunque è stato un inferno inviare l'articolo, ho provato quattro browser diversi, solo chrome sembra essere compatibile.

    Speriamo che migliorino
    RispondiElimina
  34. Carolina VenturiniSep 21, 2011 07:54 AM
    Più che altro dovrebbero offrire una migliore piattaforma per il lavoro, dei tempi più brevi di revisione e una maggiore ricerca di vera professionalità nei revisori. Troppo spesso gli articoli vengono rimandati indietro con motivazioni banali o correzioni molto arbitrarie: un copy vuole tanti grassetti e ti cassa l'articolo più "pulito", l'altro non ne vuole affatto e ti cassano l'articolo con i grassetti. Manca la coerenza e le famigerate "regole del writer" sono applicate in maniera molto personalizzata da chi corregge.
    RispondiElimina
  35. PalleQuadreSep 21, 2011 08:54 AM
    Ma per fare il revisore che competenze ci vogliono?
    Ma soprattutto, quanto è il compenso?

    Da quanto scrivi c'è un pò di anarchia fra i revisori
    RispondiElimina