mercoledì 9 maggio 2012

Diario - Novità 2.0 per la VII Giornata del Malato Oncologico

Locandina FAVO per la VII Giornata Nazionale del Malato Oncologico

La VII Giornata Nazionale del Malato Oncologico è alle porte e questi ultimi giorni intensi stanno plasmando la campagna social per gli eventi. Che cosa bolle in pentola, quindi? Che cosa sto organizzando? Su che cosa sto lavorando? Ci sarà spazio anche per voi? Riuscirò a coinvolgere anche i vostri blog? Che risultati otterremo tutti insieme? Le risposte le avrete tutte, ma... solo se continuerete a leggere :-)

Facebook, Twitter, Google Plus, Flickr, You Tube, Blogger e Share This: questi sono i miei alleati, nonostante il poco tempo a disposizione e il ritardo colossale che ha contraddistinto questo particolare vortice di iniziative. Nelle radio e nelle tv nazionali potete già incontrare gli spot promozionali per l'sms solidale, a cui ho esplicitamente chiesto di aggiungere l'invito a seguirci su Facebook e Twitter. Sono davvero felice che sia stato possibile includere questa modifica anche se il tempo era agli sgoccioli. Chissà se il prossimo anno potremmo sfruttare i servizi pubblicitari della metropolitana di Roma! Dipenderà dai fondi, ovviamente.

La promozione dell'sms solidale partirà domani grazie al fumetto che Fabio Bogliotti (autore e blogger che avete già incontrato su questo blog e nell'antologia "In a Wiki Wonderland") e Gianluca Serratore hanno realizzato gratuitamente per noi. L'idea è nata in seguito a una mia richiesta di aiuto su Twitter: uno degli aspetti stupendi dei social è che, nella maggior parte delle situazioni, se chiedi, qualcuno ti risponde e le idee che nascono sono sempre-sempre-sempre ottimi spunti. Troveremo Zeto, protagonista letterario dell'omonima serie di fumetti, attivo in molte avventure a sfondo sociale, impegnato in prima linea per la lotta contro il cancro. 

Dalla prossima settimana, sarò impegnata in prima linea nel live twitting degli eventi, nella cura del blog ufficiale dell'Associazione, nella gestione dei profili social, nel rapporto con le testate e nell'invio di guest post alle redazioni che hanno accettato di pubblicare contributi post giornata. 
I resoconti di quanto verrà detto in Senato e all'Auditorium della Conciliazione saranno disponibili grazie agli storify che creerò sul momento e che metterò a disposizione sui profili social dell'Associazione. Inoltre, a ogni giornata sarà dedicato un articolo riassuntivo nel blog. Spero di riuscire a coinvolgere anche i miei colleghi del servizio civile e i dirigenti in fotografie speciali da pubblicare sui social network e sul blog. Non garantisco, però.

Non ho smesso di sperare nella presenza di un particolare calciatore della più importante (unica) squadra calcistica di Roma alla consegna del Cedro D'Oro al tecnico della Nazionale Italiana, Cesare Prandelli. Serve che vi dica altro? No, vero? Vi ho già tartassato in passato con articoli sul calcio: oggi lascio perdere.:-) Ma solo per oggi. ;-) In questi giorni stiamo potenziando le ultime specifiche nelle sale a noi destinate nella Biblioteca del Senato, così come all'Auditorium della Conciliazione. 

E veniamo a voi, miei cari amici di blog. Vi piacerebbe aiutarmi a diffondere l'sms solidale? Questa raccolta fondi sarà attiva dal 10 al 20 maggio. Con i 2,00€ inviati da telefono cellulare personale e da rete fissa al numero 45501 sarà possibile creare delle borse di studio per psicologi in ambito oncologico. Il sostegno psicologico per le persone malate e per i familiari è di importanza fondamentale. I vincitori delle borse di studio saranno formati e inseriti nelle strutture sanitarie. 
Vi piacerebbe partecipare a questa iniziativa di solidarietà con i vostri blog? Come farlo, è semplice. 
Se mi date l'ok, domani vi invio l'immagine del fumetto di Fabio Bogliotti e le indicazioni principali. I link dei vostri articoli saranno promossi sulle pagine FB e Twitter dell'associazione e, presumibilmente, condivisi e ripresi anche in altri profili. Avrete molta visibilità, in cambio di un articolo a fin di bene. 

Per quanto riguarda me, su un piano più personale posso dirvi questo. Sto lavorando molto: lo avete capito dal diradarsi dei post qui pubblicati. Vario dalle 6 alle 9 ore al giorno, dentro e fuori l'ufficio, festivi inclusi. Non mi pesa, anche se sono stanca fisicamente. Quando torno a casa, non riesco a smettere di pensare: "Ecco: è tutta la vita che sogno questo [Lavorare nel mio campo]. Ora devo solo attendere, perché anche l'aspetto economico si sistemerà con il tempo". Sono felice di queste opportunità e non c'è tensione o momento buio che possa davvero oscurare la gioia che provo nel lavorare e nel rendermi utile. I miei giorni hanno acquistato significato. 

Oggi, se Dio vuole, riuscirò anche a comprare il tailleur (con annessi e connessi). Forse. Se riuscirò ad uscire a un orario decente. Sto portando creatività e non ci sono parole per raccontare il senso di completezza che provo potendo esprimere queste mie peculiarità. Ci sono persone che mi insegnano e mi guidano: anche in questo caso non ci sono parole per esprimere il senso di straniamento che provo. In questi anni sono stata lasciata allo stato brado totale. Imparo in fretta e ogni giorno mi esamino per cercare di capire ulteriori miei errori (di vario genere). 

So che è un impegno a tempo determinato e so che si tratta ancora di una decina di giorni. Ma sto imparando molto. Quel che verrà, sarà un in più che accoglierò con gioia. 

3 commenti:

  1. per me è ok
    ;-)

    ... anche se ho già programmato l'uscita del post, posso modificarlo con le tue indicazioni

    RispondiElimina
  2. Ok Carolina, se sono ancora in tempo, mandami pure tutto il materiale e sarò lieto di dare una mano.
    Un caro saluto, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carolina Venturini11 maggio 2012 10:36

      Caro Wiska: PERDONAMI! Ieri mi sono addormentata alle 21:30 e non ho visto il tuo commento e le mail fino ad ora, praticamente. Ti ho girato il materiale e non vedo l'ora di leggerti. Grazie!

      Elimina