mercoledì 18 luglio 2012

Facciamo Adesso



Facciamo Adesso è un aiuto concreto per le aziende, le associazioni e i liberi professionisti emiliani terremotati. Sono entrata in questo progetto con la forte volontà di mettere a disposizione gratuita le mie competenze nei social media. Questo è il mio annuncio.
Se potete, condividete nei vostri profili Facebook e fate conoscere l'iniziativa. Si può aiutare molto anche senza l'obbligo di donare denaro. Un click può fare la differenza.Facciamo...LO adesso, INSIEME!

domenica 15 luglio 2012

DONA ORA alias internet per il fundraising

Pulsante tipico di donazione online
Dona ora. Non c'è imperativo più forte per le associazioni non profit. In "Sotto i fiori di lillà o..." vi ho parlato del corso  che ho seguito per la piccola ONG in cui presto servizio civile. Si tratta di "Internet per il fundraising", una due giorni tenuta da Paolo Ferrara, responsabile comunicazione e fundraising per Terre des Hommes e Luca Conti, massimo esperto di social media in Italia. 

Il corso ha coniugato gli strumenti del social media marketing, dell'usabilità e accessibilità dei siti web con la raccolta fondi online. Nell'altro post non ho specificato molto di queste lezioni, che mi hanno aperto gli occhi sul mio futuro. Vi posto una parte della relazione (modificata per voi) che ho prodotto per i miei superiori, una volta rientrata a Roma, anche tentando di dare una prima risposta ad Ambra. 

In linea generale, la mia politica per questo blog sarà la seguente: vi parlerò dei quattro corsi che sto seguendo e cercherò di capire come e se la mia posizione nell'associazione cambierà (c'è questa opzione). Il nuovo blog lo aprirò quando potrò contare su una qualifica riconosciuta da un contratto. E' una questione di immagine, se volete. Per ora sono solo una volontaria, nonostante tutto e a questo mi attengo. 

sabato 14 luglio 2012

Sotto i fiori di lillà o....?

Immagine da www.google.it
Nel mentre in cui decido se chiudere o meno Sotto i fiori di lillà, mi sorge un dubbio. Sono appena tornata da un viaggio. L'associazione per cui lavoro mi ha inviato a seguire un corso intitolato "Internet per il fundraising" e, non ve lo nascondo, l'unione del web 2.0 con la raccolta fondi non è che mi ha appassionato. DI PIU'! Mi sono resa conto della marea multiforme di attività che si possono realizzare, di quanto effettivamente il web possa divertire, aggregare, essere utile.  Mi sono scoperta sommersa di argomenti da approfondire, contenuti da ampliare, riflessioni da confutare... una valanga di input colorati e divertenti, tutti in un botto! Insomma: mi sento straripare di idee, gioia, vita e progetti. Come sempre! Direte voi. Sì, però ora c'è un problema: continuare o non continuare il blog? Sotto i fiori di lillà o.... ?